Home / Calabria / Primo piano / Zafferano di Motta San Giovanni, l’oro rosso Calabrese

Zafferano di Motta San Giovanni, l’oro rosso Calabrese

La Calabria è una regione ricchissima sia dal punto di vista paesaggistico che dal punto di vista culinario. Questa terra vanta un patrimonio enogastronomico antichissimo scandito soprattutto dalla produzione in proprio, ancora oggi svolta secondo quanto tramandato da generazioni, di salumi, formaggi, conserve, vino e dolci tipici.

Tra le produzioni calabresi più antiche e rinomate, ne esiste una forse attualmente poco conosciuta: la produzione dello zafferano. Secondo alcune fonti storiche, la piantagione calabrese più importante di Zafferano si trova a Motta San Giovanni, in provincia di Reggio Calabria.

Lo zafferano coltivato a Motta San Giovanni, di cui attualmente molti ne disconoscono l’esistenza, è sin dai tempi più antichi denominato “Oro Rosso” per via del suo colore e, ovviamente, del suo valore economico. Grazie all’azienda agricola Mallamaci, lo zafferano ha trovato il suo habitat favorevole ed il clima ideale proprio in questa zona della Calabria che gode di inverni piovosi ed estati prevalentemente secche, condizioni climatiche favorevoli per la produzione di questa pregiata varietà di zafferano.