Home / Calabria / Primo piano / Vini contraffatti: stroncato traffico e indagata una società di import-export

Vini contraffatti: stroncato traffico e indagata una società di import-export

Vini contraffatti e società di export: il binomio abbastanza usuale ritorna al centro della cronaca e questa volta, in discussione, i rapporti Italia-Cina e i pregiati vini toscani.

E’  stato sgominato dai Nas di Firenze, proprio qualche giorno fa, un traffico di vini toscani pregiati contraffatti come Sassicaia, Brunello di Montalcino e Chianti di notissime aziende vinicole. I militari del Nas di Firenze, con la collaborazione di militari del Nas di Padova e dei rispettivi Comandi Carabinieri Provinciali, a conclusione dell’indagine ‘Geminus’ coordinata dalla procura di Pistoia hanno eseguito nell’immediato ben quattro decreti di perquisizione nei confronti di tre indagati e di una società di import-export con sedi in Italia e in Cina.

I tre perquisiti, cinesi, risultano indagati insieme ad altre quattro persone suddivisi tra connazionali e italiani per aver prodotto, imbottigliato e commercializzato vino con false indicazioni relative a denominazioni di origine geografica garantita e tipica, utilizzando in etichetta marchi, segni distintivi e caratteristiche grafiche e tipografiche che senza alcun dubbio imitano marchi registrati e design del packaging di vini pregiati prodotti in Toscana.