Vendemmia e…Mostarda calabrese

I mesi di ottobre e novembre in Calabria e non solo sono dedicati alla vendemmia. Tra i numerosi prodotti tipici calabresi vanta una storia antichissima la produzione della mostarda calabrese, una delizia da mangiare al cucchiaio o impiegare nella realizzazione di gustosi dessert.

La ricetta della mostarda calabrese arriva direttamente dalla Magna Grecia. Secondo l’antica tradizione questa delizia si prepara nel periodo della vendemmia e si conserva all’interno dei rinomati ‘buccacci’ per l’inverno. La mostarda calabrese è l’ingrediente principale dei classici buccunotti calabresi.

Mostarda calabrese: ingredienti e procedimento

Ingredienti

1 e 1/2 l di mosto di vino

300 g circa di zucchero

farina per addensare

50 g di noci sgusciate tritate grossolanamente

50 g di mandorle sgusciate tritate grossolanamente

50 g di uva passa

50 g di canditi misti

1/2 bustina di garofano

1/2 bustina di cannella

1 bicchierino di sambuca o anice

Procedimento:

In una pentola dai bordi alti far bollire il mosto per 20 minuti circa a fuoco moderato.

Successivamente unire lo zucchero e gradualmente tutti gli ingredienti rimasti sempre mescolando con una frusta.

Unire gradualmente qualche cucchiaio di farina per addensare. Dovreste ottenere un composto dalla consistenza solida e omogenea.

Versare la mostarda in vasetti di vetro precedentemente sterilizzati.

La mostarda è pronta per farcire dessert realizzare i bucconotti calabresi.