Home / Calabria / Primo piano / Una dolce Epifania da Nord a Sud: i dolci tradizionali

Una dolce Epifania da Nord a Sud: i dolci tradizionali

Esistono numerose tipologie di dolci che, in ogni regione d’Italia, vengono realizzate proprio in occasione dell’ultima festività natalizia ovvero l’Epifania.

Sulle tavole dei piemontesi, il 6 gennaio non mancherà di certo la“fugassa d’la Befana”, prodotto tipico a forma di margherita e dalle origini antichissime. Questa delizia nasce per essere consumato nelle feste familiari o in gruppo e nasconde al suo interno una fava bianca e una nera. Secondo un’antichissima tradizione, chi trovava quella bianca doveva pagare la focaccia mentre chi trovava la nera, il vino.

In Liguria, non è Epifania senza gli anicini e la torta genovese di pistacchi, mentre in Veneto non mancherà sulle tavole la Pinza (Venessiana) della Befana, una pizza di polenta che ha come ingredienti base la farina gialla e la frutta secca.

In Abruzzo, all’interno della calza della befana adulti e bambini troveranno i pepatelli, biscotti tipici delle feste natalizie e dell’Epifania simili nell’aspetto ai cantucci. I Pepatelli sono biscotti a base di miele, frutta secca, farina integrale e pepe nero (da cui il nome).

In Campania, il 6 gennaio si prepara la prima pastiera dell’anno in onore della prima Pasqua che è appunto il giorno dell’Epifania.

Uno dei dolci più antichi di Siena e tipici dell’epifania è il cavalluccio, biscotto realizzato con farina, miele pepe nero, anice, noci e canditi.