Home / News / Un gesto di solidarietà a Palermo: cannoli e arancine per i turisti in quarantena

Un gesto di solidarietà a Palermo: cannoli e arancine per i turisti in quarantena

E’ stata avviata nei giorni scorsi, nella città di Palermo, un’iniziativa di solidarietà avviata dall’associazione GTA (Guide Turistiche Abilitate) Palermo e dal Bar Marocco di Corso Vittorio Emanuele: Cannoli e arancine per i turisti e per le guide turistiche in quarantena all’Hotel Mercure di Palermo.

Circa un centinaio di arancine e di cannoli siciliani sono già pronti per la spedizione sono stati recapitati alla reception dell’hotel Mercure, dove un gruppo di turisti bergamaschi e la loro capogruppo sono in ‘quarantena’ sin dal 25 febbraio scorso a causa del contagio, da parte di alcuni di loro, da  Coronavirus.

La gara di solidarietà è nata da una richiesta di aiuto su Facebook: una guida bergamasca risultata negativa al Covid 19 e in quarantena, insieme al suo gruppo ha lanciato l’SOS.  “Per le colleghe e i colleghi di Palermo, Sono chiara, guida di Bergamo. Sono una delle 27 persone in quarantena nella vostra città, Ho atteso a lungo prima di chiedere il vostro aiuto, ma adesso oso…”

“Noi guide turistiche – ha spiegato il Presidente di GTA – siamo portatori sani di accoglienza, ospitalità e solidarietà. Come guide ci sentiamo un po’ gli ambasciatori di Palermo e della Sicilia in generale. Stiamo a stretto contatto con turisti, provenienti da ogni parte del mondo e facciamo di tutto per farli sentire a casa. Così di fronte alla richiesta di una collega non ci siamo tirati indietro, dimostrando che la Sicilia è un’isola ma non isola nessuno. Con o senza Coronavirus.”

Ha appoggiato da subito l’iniziativa, il Bar Marocco, storico esercizio commerciale che si affaccia su Corso Vittorio Emanuele, proprio di fronte la cattedrale di Palermo.  “Volevamo fare qualcosa di concreto – dichiara Mario Mastrolembo, titolare del bar Marocco. Noi produciamo quotidianamente un grosso numero di arancine e di cannoli per i turisti che vengono a Palermo per ammirare la sua bellezza e i suoi monumenti. Nel nostro piccolo, cerchiamo di regalargli un ricordo buono di Palermo. Almeno dal punto di vista gastronomico”.