Home / Calabria / Primo piano / Spesa dal contadino: gli italiani preferiscono i prodotti a Km0

Spesa dal contadino: gli italiani preferiscono i prodotti a Km0

Gli italiani prediligono la spesa dal contadino e i prodotti a Km0, infatti nell’ultimo anno, durante la pandemia, sono aumentate del 5% le aziende agricole entrate nel canale della vendita diretta e del 10% le famiglie che preferiscono acquistare da queste aziende.

A puntare i riflettori sulle preferenze degli italiani è Cia-Agricoltori Italiani, con la sua Associazione la Spesa in Campagna che conta 6 mila aziende impegnate in questo circuito.

Al Sud, Palermo è la città regina dei mercati con 3 solo in città e per un totale di 75 espositori agricoli; dopo il boom della scorsa primavera, ora la situazione è stabile con fatturato in due mesi di 50- 60 mila euro a mercato.

“Con le aziende lavoriamo per tutelare la qualità dei nostri mercati contadini – spiega il presidente de la Spesa in Campagna-Cia, Matteo Antonelli – la fiducia consolidata in questo periodo, porta lontano e allo stesso tempo è un canale che contribuisce alla sostenibilità delle aziende delle aree rurali e alla promozione del territorio, tra i punti chiave della ripresa turistica dei prossimi mesi”. Per il direttore generale di Cia, Claudia Merlino, “si tratta di un’occasione importante per il reddito degli imprenditori agricoli, ma anche per promuovere tra i cittadini agricoltura e agroalimentare italiano fatto di qualità, perché la valorizzazione delle tipicità regionali passa per un costante dialogo tra chi produce e chi porta in tavola”.