Home / Calabria / Primo piano / Ristorazione: nel 2020 chiusure ed enormi perdite

Ristorazione: nel 2020 chiusure ed enormi perdite

Il settore della ristorazione nel 2020 ha subito una perdita del 40% del volume di affari registrato nel 2019, anno dei record per la spesa alimentare fuori casa con un fatturato di 86 miliardi euro.

Secondo una recente analisi 22.692 imprese del settore hanno chiuso i battenti e ne sono state avviate 9.207, il dato più basso degli ultimi 10 anni. L’analisi è stata condotta mediante il Rapporto 2021 dell’Osservatorio Ristorazione.

Le città che hanno perso più attività appartenenti al settore della ristorazione sono Roma (-1.518), Milano (-722) e Torino (-549), ma quella che ha registrato l’incremento maggiore di locali scomparsi rispetto all’anno precedente è Firenze, con un +87%. Il 2020 è anche l’anno che ha visto il 77% dei locali lavorare in delivery e il 27% degli imprenditori del settore avviare una dark kitchen, cioè solo per il delivery, o un brand virtuale per far fronte alle chiusure forzate

Rispetto al delivery, si legge nel Rapporto, il 43% dei ristoratori ha dichiarato di fare consegne direttamente, il 3% di affidarsi unicamente a piattaforme esterne, mentre il 9% di utilizzare entrambe le modalità.

Fonte Immagine:https://pixabay.com/it/photos/ristorante-cibo-pranzo-cena-691397/