Home / News / Ristoranti post Coronavirus, un designer propone il Covid Table

Ristoranti post Coronavirus, un designer propone il Covid Table

L’emergenza Coronavirus come noto ha colpito pesantemente il settore della ristorazione che, al termine del lockdown, dovrà sicuramente ‘sconvolgere’ determinate cose. Gli italiani si stanno interrogando su come saranno le cene all’interno dei locali, e la risposta arriva direttamente da un designer che pubblica l’ipotetico Covid Table.

La nostra nazione post emergenza Coronavirus è ancora tutta da immaginare. Il lieve passaggio dalla fase 1 alla fase 2 sarà delicatissimo e le attività dovranno riaprire gradualmente. Bar e ristoranti, che al momento si limitano alle consegne a domicilio, potranno nuovamente aprire al pubblico, Ma come saranno i ristoranti del post Coronavirus? C’è chi, durante questo periodo di quarantena, ha pensato ad una un divisore per tavoli, in vetro.

Antonio De Marinis, designer di Acquaviva delle Fonti, ha pensato ad una soluzione attendibile per i ristoranti, “Covid table” con divisori in vetro trasparente.

Il designer ha spiegato che, come previsto, per la ristorazione sarà un grosso problema il post coronavirus che vedrà i ristoratori costretti al rispetto di nuove regole imposte dalle Asl e da Haccp, e nel frattempo, nonostante le polemiche nate sui social il suo post, accompagnato da un’immagine simbolica di quella che potrebbe essere la ristorazione del post Covid-19, ha attirato più di mille condivisioni e centinaia di commenti.