Home / articolo spalla laterale in evidenza / Le Ricette dei lettori / Ragù alla calabrese: l’antica ricetta tramandata da generazioni

Ragù alla calabrese: l’antica ricetta tramandata da generazioni

Il ragù alla calabrese è spesso e volentieri il protagonista dei pranzi domenicali o dei pranzi festivi, e oggi vi sveleremo la ricetta di questa delizia ottima per condire i Fileja, gli gnocchi di patate o qualsiasi altra tipologia di pasta.

Ragù alla calabrese: un sugo ‘storico’ immancabile durante i pranzi domenicali

La preparazione del ragù alla calabrese è un vero e proprio rito tramandato dalle mamme e dalle nonne calabresi. La cottura del ragù alla calabrese, un po’ come quella del ragù alla bolognese, deve essere lunga, non meno di 5 ore, e svolta ovviamente a fiamma bassa.

Scopriamo come realizzare il ragù alla calabrese

Ingredienti:

un litro  di passata di pomodoro

una confezione di pomodori pelati

una cipolla

olio extravergine d’oliva

polpa di manzo e carne di maiale in pezzi

costine di maiale

salsicce calabresi

un cucchiaino di zucchero

un cucchiaio di concentrato di pomodoro

Preparazione:

Tritate la cipolla e fatela soffriggere all’interno di una pentola capiente con dell’olio d’oliva. Aggiungete la carne e fatela rosolare fino a quando prenderà colore.

Una volta rosolata la carne, versate i pomodori pelati, la salsa e un cucchiaino di zucchero.

Cuocete per un’oretta a fiamma bassa, poi aggiungete il sale, unite il concentrato di pomodoro e lasciate continuare la cottura.

Quando il sugo sarà quasi pronto,( 4-5ore) unite la salsiccia e fate cuocere ancora per 45-60 minuti.

Usate il ragù alla calabrese per condire il vostro formato di pasta preferito.