Home / articolo spalla laterale in evidenza / Le Ricette dei lettori / Purpetti i Carnalivaru: il piatto calabrese del Giovedì grasso
Polpette fritte

Purpetti i Carnalivaru: il piatto calabrese del Giovedì grasso

Le polpette, uno dei simboli gastronomici della Calabria e denominate in dialetto calabrese purpetti, pruppetti o anche vrasciole, sono una prelibatezza amata da grandi e piccini e immancabili sulle tavole dei calabresi durante i pranzi domenicali e durante il pranzo e la cena del Giovedì grasso, giornata che segna l’inizio del Carnevale.

Solitamente a base di carne di male e fritta, le polpette sono l’emblema della sacra cucina calabrese. Scopriamo come realizzare ‘i purpetti ‘i Carnalivaru, o polpette di carnevale, polpette a base di carne suina e rigorosamente fritte immancabili durante il pranzo o la cena della giornata più ‘grassa’ dell’anno, il Giovedì grasso.

 Purpetti i Carnalivaru: Ingredienti e procedimento

Ingredienti

200 grammi carne di maiale macinata

200 gr pane casareccio ammollato e strizzato

2 uova

formaggio pecorino grattugiato

200 grammi di salsiccia calabrese fresca priva di budello

aglio

prezzemolo

sale

pepe nero

olio di semi

Procedimento

Ponete tutti gli ingredienti in una ciotola capiente.

Impastate energicamente con le mani sino ad ottenere un impasto compatto.

Staccatene un pezzetto alla volta e ricavate delle palline di media grandezza.

In una padella capiente inserite dell’olio di semi

Non appena sarà caldo tuffateci le polpette e cuocetele sino a doratura.

Ponete le polpette su della carta assorbente e servitele ben calde.