Home / articolo spalla laterale in evidenza / Le Ricette dei lettori / Polpette fritte calabresi: le protagoniste del pranzo domenicale

Polpette fritte calabresi: le protagoniste del pranzo domenicale

La Calabria vanta un vasto patrimonio culinario ricco di ricette che spaziano dall’antipasto al dessert passando poi per conserve, liquori e amari. Oggi vi presenteremo una ricetta tipicamente calabrese, antichissima, deliziosa ed immancabile durante i pranzi domenicali: le polpette fritte.

Realizzate con pochi e semplici ingredienti genuini, e fritte in abbondante olio di semi di girasole, le ‘Polpette fritte’ o ‘Purpetti’ appartengono da secoli alla cultura enogastronomica calabrese.

Polpette fritte: ingredienti e procedimento

1 kg di pane raffermo

Sale

800 g di carne tritata vitello e maiale

300 g di grana padano

100 g di formaggio pecorino

2 uova

Prezzemolo

Olio per friggere

Procedimento:

In una ciotola fate ammollare il pane in acqua per qualche ora, successivamente strizzatelo bene  e mettetelo in un contenitore capiente.

Aggiungete tutti gli ingredienti ed amalgamate bene il composto fino a renderlo omogeneo e compatto. Suddividete l’impasto in palline e date la forma rotonda e compatta, classica delle polpette, con le mani.

Scaldate in una pentola abbondate olio per friggere e non appena sarà caldo tuffateci le polpette, rigirandole fino a cottura ultimata.

Le polpette saranno pronte non appena acquisiranno un colore scuro.

Servite le polpette ben calde, magari come vuole la tradizione appena fitte.