Home / articolo spalla laterale in evidenza / Le Ricette dei lettori / ‘Pasta China’ calabrese, primo piatto con tutto il buono della Calabria

‘Pasta China’ calabrese, primo piatto con tutto il buono della Calabria

La “pasta china” ovvero pasta ripiena, è uno dei primi piatti immancabili sulle tavole dei calabresi durante i pranzi domenicali. Questo gustoso primo piatti che si discosta totalmente dal termine “light” non ha una ricetta ben precisa in quanto esistono diverse varianti tra cui quella con ragù e polpettine, oppure la versione con la soppressata, salume tipico della nostra terra.

La Pasta china è un primo piatto ricco e saporito che veniva preparato sin dai tempi antichi, ottimo da gustare appena sfornato e che conserva al suo interno tutto il buono della Calabria.

Pasta china calabrese: ricetta

Ingredienti

300 g di rigatoni

60 g di caciocavallo silano DOP

2 uova

600 ml di passata di pomodoro

60 g di soppressata piccante calabrese DOP

Grana padano grattugiato

Cipolla

Origano

Olio di oliva

Sale

Peperoncino

Procedimento

Realizziamo il sugo facendo soffriggere la cipolla tritata in padella con un filo d’olio. Aggiungiamo la passata di pomodoro, e il sale, un pizzico di origano e di peperoncino, e cuociamo per circa 20 minuti a fuoco medio.

Cuociamo le uova in acqua bollente per 8/9 minuti, poi sgusciamole e tagliamole a fettine sottili.

Cuociamo la pasta in abbondante acqua salata, al dente.

Mettiamo la pasta in una ciotola e condiamola con il sugo di pomodoro, aggiungiamo le uova sode, il caciocavallo e la soppressata tagliati a cubetti e mescoliamo il tutto.

Versiamo la pasta in una teglia, ricopriamola con un mestolo di sugo rimasto e con una spolverata abbondante di formaggio grattugiato. Cuociamo in forno a 200° per circa 15/20 minuti fino a leggera gratinatura.