Home / articolo spalla laterale in evidenza / Le Ricette dei lettori / Pasqua: da Nord a Sud gli italiani si cimentano con i dolci della propria tradizione

Pasqua: da Nord a Sud gli italiani si cimentano con i dolci della propria tradizione

In questo periodo di quarantena forzata dovuta alla diffusione del Coronavirus, oltre la metà delle famiglie italiane (53%), ha deciso di dedicarsi alla cucina e, più precisamente, alla realizzazione di dolci. Soprattutto in questi ultimi giorni, le famiglie italiane si stanno dedicando alla preparazione dei dolci pasquali realizzati nel rispetto delle tradizioni locali.

La necessità di passare il tempo fra le mura domestiche con la propria famiglia, e la chiusura delle pasticcerie, ha spinto al ritorno della cucina casalinga fai da te. In seguito alla necessità di realizzare a casa i dolci tipici pasquali, vi è stata soprattutto negli ultimi giorni un’incremento degli acquisti di farina (+100%), lievito di birra (+73%), zucchero (+43%) e uova fresche (+40%).

Ogni regione, dal Nord al Sud vanta la sua specialità di Pasqua: dalle pannarelle della Basilicata alla pastiera napoletana, dai cuculi calabresi alla cuddura cu l’ova siciliana, sino al Bensòne romagnolo. Diverse sono le specialità che gli italiani in questi giorni stanno ‘creando’ nel rispetto delle antiche tradizioni locali.

In Friuli vince la pinza, nel Lazio la classica pizza dolce, in Liguria i canestrelli, in Lombardia la colomba, in Veneto la fugassa, in Umbria la ciaramicola, nelle Marche le ciambelle, nel Molise la Pigna, in Toscana la Schiacciata Pisana all’aroma di anice.

Alcune ricette per rendere la Pasqua più dolce

Cuzzupe calabresi

Pastiera napoletana

Cudduraci calabresi

Scarcelle pugliesi