Home / News / Onas punta i riflettori sulla Nduja di Spilinga

Onas punta i riflettori sulla Nduja di Spilinga

Per la prima volta la Nduja è entrata a far parte dei salumi di interesse Onas, e questo dimostra che l’amato salume 100% made in Calabria sarà materia di studio nei diversi corsi nazionali e in diversi casi sarà posto al centro dell’attenzione, un’attenzione più che meritata per uno dei simboli dell’arte culinaria calabrese.

Da un paio di anni a questa parte, soprattutto per volontà di Giorgio Durante, la Nduja si è posizionata al centro dei pensieri di Onas che, sul pregiato salume, anni fa ha avviato interessanti approfondimenti, studi e ricerche, arrivando grazie anche al contributo dell’Accademia delle Tradizioni Enogastronomiche di Calabria, a definire nel 2015 una bozza di disciplinare di produzione.

La ricetta della Nduja, nonostante tutto, rimane in parte ancora misteriosa: la zona del Monte Poro e in particolare gli abitanti del comune di Spilinga ne conservano tuttora i segreti di una lavorazione per la maggior parte artigianale.

Il Consorzio della Nduja di Spilinga con a capo Francesco Fiamingo, si sta muovendo per la promozione di una certificazione comunitaria a tutela e valorizzazione di questa produzione prettamente calabrese.

Onas, con la sua Presidente Bianca Piovano, inserendo la Nduja tra i salumi degni di studio premia con un ulteriore riconoscimento il lavoro che si sta svolgendo in Calabria per valorizzare questo prodotto.