Home / articolo spalla laterale in evidenza / Le Ricette dei lettori / Natale in Calabria: l’antica ricetta del baccalà fritto con peperoni e olive nere:

Natale in Calabria: l’antica ricetta del baccalà fritto con peperoni e olive nere:

Il Natale è ormai alle porte e, nonostante quest’anno la cena della Vigilia sarà ‘diversa’ a causa delle restrizioni per evitare il diffondersi del Covid-19, non mancheranno le pietanze tipiche regionali che ogni anno arricchiscono le tavole degli italiani.

In Calabria durante il periodo natalizio vi sono alcune pietanze tipiche appartenenti alla storica tradizione enogastronomica calabrese che le mamme e le nonne realizzano in onore della cena della Vigilia di Natale, e tra queste va sicuramente annoverata una di quelle immancabili pietanze che rendono unico il cenone calabrese: il baccalà fritto con peperoni e olive nere (baccalà frijutu ccu pipi e alivi niguri)

Il baccalà appartiene alle pietanze calabresi tipiche della Vigilia, e soprattutto nel Lametino è il protagonista del menù del cenone.

Scopriamo l’antica ricetta del baccalà fritto con peperoni e olive nere

Ingredienti

1 chilo di baccalà già spugnato

Farina 00

due peperoni

olive nere denocciolate

peperoncino macinato

sale

olio evo

Pomodorini

Procedimento

Tagliate a pezzi il baccalà, infarinatelo bene e fatelo friggere in una padella con poco olio evo.

A doratura completata, aggiungete i pomodorini, i peperoni e le olive nere e fate cuocere per circa 15 minuti con coperchio a fiamma lenta.

Una volta terminata la cottura aggiungete del peperoncino macinato o fresco e servite il vostro baccalà tiepido.