Home / Calabria / Primo piano / Nasce l’Osservatorio sulla valorizzazione turistica dell’olio extravergine di oliva.

Nasce l’Osservatorio sulla valorizzazione turistica dell’olio extravergine di oliva.

In seguito all’alleanza tra Città dell’Olio e Unaprol è stato ideato l’Osservatorio sulla valorizzazione turistica dell’olio extravergine di oliva.

L’iniziativa è tra gli obiettivi del protocollo di Intesa firmato proprio ieri dall’Associazione nazionale che riunisce 350 territori olivati italiani e dal Consorzio olivicolo italiano che raccoglie 160 mila imprese del settore olivicolo.

L’intesa prevede una sinergia nell’organizzazione di conferenze, seminari, workshop e corsi dedicati all’olio evo ed agli altri prodotti della filiera olivicola e nello studio e nella promozione congiunta di iniziative normative.

Le attività dell’Osservatorio sulla valorizzazione turistica dell’olio extravergine di oliva saranno dirette anche alla formazione alle imprese che intendono svolgere attività oleo-turistiche valorizzando le realtà che investono sulla sostenibilità ambientale, offrendo loro supporto nella realizzazione di progetti volti all’utilizzo di energie rinnovabili. Proprio ai ristoratori è rivolta un’azione di promozione di una corretta cultura alimentare che valorizzi il ruolo dell’olio Evo italiano.

“La firma del protocollo d’intesa fra Unaprol e l’Associazione Nazionale Città dell’Olio –  ha dichiarato il presidente di Unaprol David Granieri – ci riempie di soddisfazione e siamo certi che possa prendere il via un percorso strategico di valorizzazione turistica e culturale dell’olio Evo e delle olive da tavola italiane”.