Home / Calabria / Primo piano / Miele calabrese: tra i migliori a livello nazionale

Miele calabrese: tra i migliori a livello nazionale

Non tutti lo sanno, ma la Calabria sembra vantare un’ottima posizione sul podio dei produttori di miele a livello nazionale. La produzione delle viarie tipologie di miele calabrese, data l’importanza e il valore, gode della tutela del Consorzio Apicoltori di Calabria e dall’Associazione “Amaroni Miele Italiani”.

Il miele è un prodotto antichissimo e ricco di proprietà benefiche, motivo per cui: ai tempi dei greci era considerato il “cibo degli dei” e Pitagora lo raccomandava come elisir di lunga vita. Tra i principali produttori di miele troviamo proprio la regione Calabria che sembrerebbe essere una terra ricca di zone incontaminate ideali per gli apicoltori. Sarà per questo motivo che molti dolci tradizionali calabresi necessitano dell’uso del miele?

Rinomato sia per l’uso nella pasticceria che per innumerevoli effetti terapeutici, il miele prodotto in Calabria con le sue diverse varietà è riconosciuto tra quelli con il maggior numero di produzione nel mercato italiano. Ad oggi ben due località calabresi possono fregiarsi del marchio di “Città del Miele “: San Ferdinando, il cui il territorio è interessato da pregiate coltivazioni di agrumi; Amaroni, circondata da secolari castagni.

Le tipologie di miele più comuni in Calabria sono:

  • Miele di agrumi, così chiamato in quanto un misto di diverse piante di agrumi. (Tra i mieli più acquistati, secondo solo a quello di acacia nelle scelte dei consumatori).
  • Miele di castagno, tipico delle aree collinari e montane della Sila della regione Calabria.
  • Miele di eucalipto, famoso per le sue proprietà terapeutiche.
  • Miele di sulla, (la regione Calabria vanta il primato di produzione)
  • Miele millefiori
  • Sciroppo di propoli e miele.
  • Miele di fichi (cotto di fichi)
  • Miele piccante (miele Millefiori aromatizzato al peperoncino piccante).