Home / Notizie / L’olio extravergine d’oliva per la FDA è una “medicina”

L’olio extravergine d’oliva per la FDA è una “medicina”

L’olio extravergine d’oliva, bene prezioso dalle innumerevoli proprietà benefiche, è stato preso sotto esame dalla FDA, Food and Drug Administration americana, che dopo accurate ricerche è giunta ad un’importantissima conclusione: alcuni grassi come l’olio evo non sono solo nutrienti, ma possiedono anche straordinari benefici per la salute diventando “curativi” e ottimi sostituti di alcuni integratori.

Questo prezioso alimento grazie al rapporto ottimale tra gli acidi grassi essenziali omega-6 e omega-3 è un valido alleato nella prevenzione del tumore all’intestino ma non solo.

Lo studio condotto presso l’Università degli Studi di Bari ha dimostrato che il prezioso olio evo è utile anche per contrastare l’insorgenza di malattie cardiovascolari e riduce il rischio di diabete mellito di tipo 2.

La FDA dopo approfonditi studi e accurate ricerche ha stilato alcuni suggerimenti per la sua corretta assunzione: ogni giorno ed entro 12/18 mesi dall’estrazione è bene consumare 2 cucchiai di olio evo pari a circa 23 grammi crudo e lavorato a freddo. L’olio, va conservato a una temperatura compresa tra i 14 e i 18 gradi in contenitori di vetro, porcellana e acciaio inox.