Home / articolo spalla laterale in evidenza / Le Ricette dei lettori / Liquore di Clementine di Calabria IGP: i consigli di StrillEat su come realizzarlo

Liquore di Clementine di Calabria IGP: i consigli di StrillEat su come realizzarlo

Dolci e succose, le Clementine di Calabria IGP sono tra gli agrumi più venduti dopo le arance e grazie al loro profumo intenso questi piccoli agrumi si prestano in maniera ottimale per la preparazione di digestivi e liquori.

Le Clementine di Calabria Igp vengono coltivate nella provincia di Cosenza e ad oggi sono tra gli agrumi calabresi più richiesti a livello nazionale. Le clementine di Calabria Igp soprattutto negli ultimi anni sono riuscite a guadagnarsi ampio spazio nelle cucine di chef stellati e non e sono diventate spesso e volentieri protagoniste di risotti e dessert ma anche liquori. Scopriamo insieme come realizzare il liquore di Clementine di Calabria.

Il liquore alle clementine di Calabria, ottimo da servire ghiacciato ed ottimo digestivo, si ottiene con un metodo molto simile a quello con cui si realizza il limoncello.

Liquore di Clementine di Calabria IGP: ingredienti e procedimento

Ingredienti

La buccia di 12 clementine di Calabria

4 clementine con la buccia

1 litro di alcool purissimo per uso alimentare

1 litro di acqua

½ kg di zucchero

Procedimento

Lavare accuratamente le clementine e asciugarle con un panno.

Sbucciare le clementine ed eliminare la parte bianca sottostante che rischierebbe di conferire un sapore amaro al liquore.

Tagliare a striscioline le bucce metterle a macerare in un contenitore di vetro con l’alcool. Nello stesso contenitore immergere le quattro clementine con la buccia a cui saranno stati praticati, con uno stuzzicadenti, tantissimi fori profondi.

Chiudere ermeticamente il barattolo e porlo in un luogo al riparo della luce.

Lasciare a macerare per circa un mese in un luogo fresco.

Trascorso questo tempo, togliere le bucce dall’alcool ed eliminarle insieme ai frutti interi.

Filtrare la soluzione con una garza.

Nel frattempo, porre sul fuoco una pentola con l’acqua e lo zucchero e far bollire fino a quando lo zucchero non sarà completamente sciolto.

Quando la soluzione sarà completamente trasparente, spegnere la fiamma, aspettare che si raffreddi ed aggiungere all’alcool.

Imbottigliare e chiudere ermeticamente.

Lasciar riposare per circa un mese prima di consumarlo.

I consigli di StrillEat

  • Il liquore alle Clementine di Calabria dovrebbe essere servito freddo, è un ottimo digestivo ma affianca benissimo anche dessert a base di cioccolato o vaniglia.
  • Potete aromatizzare il vostro liquore alle clementine con qualche seme di bacca di vaniglia da eliminare ovviamente prima di imbottigliare il liquore.
  • Il Liquore alle clementine può essere utilizzato anche per realizzare creme o bagna per torte.
  • Per gustare al meglio il liquore alle clementine potete aggiungere, una volta sbicchierato, della scorzetta di clementine e qualche fogliolina di menta.