Home / articolo spalla laterale in evidenza / Le Ricette dei lettori / Lievito madre: come realizzarlo a casa in semplici passaggi

Lievito madre: come realizzarlo a casa in semplici passaggi

In questo periodo di quarantena forzata gli italiani stanno trascorrendo molto più tempo in cucina e si stanno dedicando maggiormente alla realizzazione di pizza e pane fatti in casa. Il lievito di birra, elemento in questi giorni apparentemente più che essenziale per gli italiani, sembra proprio che stia sempre più scarseggiando nei supermercati. Che ne dite di realizzare Il lievito madre? Scopriamo cos’è e come realizzarlo.

Il lievito madre è un composto di farina ed acqua che può essere arricchito con un ‘agente attivatore’ come ad esempio il miele. Questi elementi si mischiano tra loro con i batteri e i lieviti presenti nell’atmosfera e trasformano le sostanze zuccherine presenti nella farina e nell’attivatore di fermentazione, in acidi, alcol e sostanze aromatiche. Nasce così il lievito madre.

Come prendersi cura del lievito madre

Il lievito madre va ‘curato’ nel vero senso della parola e rinfrescato almeno per un mese intero ogni giorno o al massimo ogni due giorni.

Cosa sono i rinfreschi?

I rinfreschi sono dei ‘rabbocchi’ di farina ed acqua che si fanno all’impasto base. Quando dovrete rinfrescare il lievito opererete nel seguente modo:

  • Prendere la quantità di lievito che volete rinfrescare
  • Prendere la stessa quantità di farina e la metà di acqua
  •  Impastare e mettere nel contenitore pulito
  • Prova del 9: dopo 4 ore se raddoppia il suo volume allora il lievito è attivo

Il lievito iniziale avanzato va buttato

Ingredienti per il lievito madre:

200 gr di farina 00

90 gr di acqua

1 cucchiaio di miele

1 cucchiaio di olio evo

Preparazione

In una ciotola capiente mettere la farina 00, l’acqua a temperatura ambiente, il miele e l’olio evo.

Impastare bene tutti gli ingredienti e formare un panetto sodo

Incidere l’impasto e metterlo in un vasetto di vetro stretto e alto, pulito e con un coperchio.

Sigillare il vasetto e lasciare lievitare l’impasto a temperatura ambiente per 48 ore

Dopo 48 ore, l’impasto dovrà raddoppiare di volume