Home / News / Lievito introvabile: il Presidente del Gruppo Lievito da zuccheri spiega perchè

Lievito introvabile: il Presidente del Gruppo Lievito da zuccheri spiega perchè

In questo periodo di quarantena forzata dovuta all’emergenza Coronavirus, gran parte degli italiani ha deciso di dedicarsi alla cucina e alla realizzazione d’impasti lievitati dove, tra i principali ingredienti spicca il lievito di birra, quasi introvabile nei supermercati e moto richiesto.

Il lievito si coltiva, non si fa, e proprio alla luce di questo si comprende il perché in questi giorni questo ingrediente sia quasi introvabile. Questo ingrediente non deriva da un processo industriale, ma è un microrganismo che prende vita da un sottoprodotto di origine agricola, il melasso da zucchero che ha i suoi tempi di produzione.

Il lievito è un organismo vivo la cui coltivazione ha dei tempi ben precisi che non possono essere accelerati. E a spiegare l’assenza di lievito tra gli scaffali della Gdo è proprio il Gruppo Lievito da zuccheri di Assitol, l’Associazione italiana dell’industria olearia che rappresenta il settore.

“I nostri impianti lavorano senza sosta, nonostante il periodo difficile”, ha dichiarato il presidente del Gruppo Lievito, Piero Pasturenzi – il nostro obiettivo è rispondere alla domanda dei consumatori, garantendo l’alta qualità delle nostre produzioni e la salute dei nostri lavoratori”.

“Le aziende – spiega il presidente del Gruppo Lievito, Piero Pasturenzi – creano le condizioni più favorevoli perché si riproduca in presenza di ossigeno; in pratica tutto si basa sulla fermentazione dello zucchero, un processo che non ha nulla di artificiale e che, ovviamente, ha i suoi tempi”.