Home / Calabria / Primo piano / Italiani sempre più amanti del Made in Italy: l’indagine di Nomisma

Italiani sempre più amanti del Made in Italy: l’indagine di Nomisma

In seguito al periodo di lockdown dovuto alla pandemia da Coronavirus, sembrano essere mutate le abitudini alimentari degli italiani. A rilevarlo è un focus dell’Osservatorio “The world after lockdown” di Nomisma.

Dall’indagine, condotta su un campione di 1.000 italiani, è emerso che l’attenzione dei consumatori è principalmente concentrata sui prodotti di origine 100% italiana. Il 51% del campione intervistato è costantemente alla ricerca del marchio bio tra gli scaffali, ma ancor di più sul banco carne (54%). Per quanto riguarda la scelta delle carni, gli italiani preferiscono optare per le tipologie con assenza di antibiotici (importante per il 75% dei consumatori di carne) e per carni provenienti da animali cresciuti all’aperto e allevati con soli mangimi vegetali.

Dall’indagine condotta è emerso che il 22% dei consumatori ultimamente ha incrementato gli acquisti relativi alle categorie Made in Italy e Km 0; il 20% degli italiani preferisce cibi prodotti con metodi a basso impatto ambientale, il 12% acquista prodotti alimentari con packaging sostenibile e il 30% preferisce acquistare solo i prodotti biologici.