Home / articolo spalla laterale in evidenza / Le Ricette dei lettori / Il soffritto di maiale alla catanzarese

Il soffritto di maiale alla catanzarese

Il soffritto di maiale è un piatto appartenente all’antica tradizione culinaria calabrese nato precisamente a Catanzaro ma riprodotto in ogni angolo della regione. Questa prelibatezza è strettamente connessa alla cultura contadina ed appartiene alla“cucina povera”calabrese.

Sia la ricetta, apparentemente semplice, che la preparazione del soffritto di maiale sembra siano rimaste nel tempo anche se esistono alcune varianti di questa ricetta come l’aggiunta di peperoncino o olive nere.

Ingredienti:

1kg di carne di maiale (coscia, pancetta, collo e grasso)

1Lt di salsa di pomodoro

1 barattolo di concentrato di pomodoro

Sale q.b.

Acqua q.b.

Origano

Alloro

Peperoncino piccante macinato

Procedimento:

Soffriggere la carne di maiale con olio, sale, origano e una foglia di alloro in un tegame per circa 15/20 minuti mescolando di tanto in tanto.

Aggiungere salsa di pomodoro, concentrato di pomodoro e un bicchiere d’acqua e cuocere il tutto per circa 3 ore a fiamma bassa, a fine cottura aggiungere il peperoncino e servire il soffritto di maiale ben caldo.

Curiosità:

Il consumo del soffritto di maiale anche attualmente rappresenta una vera e propria tradizione, infatti a Catanzaro questa prelibatezza fa parte delle portate del cenone di Capodanno.

La tradizione vuole che il soffritto di maiale si mangi rigorosamente nella pitta, un particolare formato di pane casereccio realizzato a Catanzaro e di forma circolare.