Home / Calabria / Primo piano / I Fagioli di Cortale diverranno presto Presidio Slow Food

I Fagioli di Cortale diverranno presto Presidio Slow Food

I fagioli di Cortale che attualmente vantano la sigla De.Co., presto potranno fregiarsi della prestigiosa Chiocciola che identifica i Presidi Slow Food.

Nella giornata odierna, il primo cittadino del piccolo Comune del Catanzarese, il Dott. Francesco Scalfaro, ha incontrato gli esponenti di Slow Food Italia Francesco Sottile Tecnico Agronomo della Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus, Alberto Carpino, Tecnico Agronomo, responsabile dei Presidi Slow Food per Slow Food Calabria, Fabrizio Dellapiana referente per la Calabria dell’Area Network di Slow Food, per definire quello che sarà il percorso che porterà questa tipologia di legumi ad ottenere l’ambita chiocciola e diventare Presidio Slow Food.

L’idea è nata proprio dallo stesso Sindaco di Cortale, Francesco Scalfaro, che si è posto l’obiettivo di voler dare ai piccoli produttori e al prodotto un’opportunità unica. Il Presidio tutelerà assicurerà riconoscibilità e notorietà ai fagioli di Cortale, proprio come già avviene per gli oltre 170 presidi italiani.