Home / articolo spalla laterale in evidenza / Le Ricette dei lettori / Gelo di Mellone, un dessert siciliano realizzato con l’anguria

Gelo di Mellone, un dessert siciliano realizzato con l’anguria

Il gelo di anguria, denominato anche come Gelo di Mellone, è un tipico dessert estivo siciliano fresco e goloso, ma soprattutto amato da grandi e piccini. Secondo quanto diramato da alcune fonti storiche, sembrerebbe che questo dessert sia stato inventato durante la dominazione araba in Sicilia da parte della popolazione arbëreshë albanese.

Il gelo di anguria, dessert tipico di Palermo, città in cui gode di tanta popolarità, viene chiamato spesso “gelo di mellone” per via di una italianizzazione del termine dialettale ‘muluni,’ che i siciliani usano per indicare appunto l’anguria.

Nel capoluogo siciliano il gelo di anguria viene consumato come dolce tradizionale del Festino di Santa Rosalia, a Ferragosto.

Questo dessert è rarissimo da trovare al di fuori della Sicilia e proprio per i più nostalgici proponiamo la ricetta tradizionale del ‘Gelo di Mellone’.

Gelo di Mellone: ingredienti e procedimento

Ingredienti:

Un litro di succo di anguria

100 g di zucchero

90 g di amido di mais

Cannella in polvere q.b.

Pistacchi tritati q.b.

fiori di gelsomino

Gocce di cioccolato

Procedimento:

Estrarre il succo dell’anguria, filtrarlo per eliminare i semi e versarlo poco per volta in una pentola, mescolandolo delicatamente.

Aggiungere l’amido precedentemente setacciato e unire al composto lo zucchero e i fiori di gelsomino, porre la pentola sul fornello a fiamma moderata e mescolare fino a quando il gelo di anguria non risulterà vischioso (10-20 minuti).

Rimuovere i fiori di gelsomino, togliere il gelo dal fuoco e metterlo a raffreddare in un altro recipiente.

Non appena il composto sarà tiepido unite le gocce di cioccolato e versare il tutto in alcune coppette o stampini.

Fare raffreddare il gelo di anguria in frigorifero e prima di servire guarnite con una spolverata di cannella, qualche altra goccia di cioccolato e la granella di pistacchio.