Home / articolo spalla laterale in evidenza / Le Ricette dei lettori / Frittelle di fiori di zucca: la ricetta calabrese e i consigli di StrillEat

Frittelle di fiori di zucca: la ricetta calabrese e i consigli di StrillEat

Sono tra i protagonisti dell’estate, colorati e dal sapore delicato e con innumerevoli proprietà benefiche: i fiori di zucca, amati da grandi e piccini, sono spesso i protagonisti di deliziose ricette come il risotto ai fiori di zucca, zucchina e guanciale, gli spaghetti con fiori di zucca e zafferano o le amatissime frittelle di fiori di zucca, servite come antipasto o secondo piatto e deliziose.

La ricetta delle frittelle di fiori di zucca, meglio conosciute come ‘pitteddi i sciuriddi, è una ricetta campana che ha da sempre ottenuto successo a livello nazionale. Come per altre ricette regionali conosce numerose varianti, ma noi oggi vi proponiamo la ricetta calabrese delle frittelle ai fiori di zucca o fritteddi i sciuriddi.

Frittelle ai fiori di zucca: ingredienti e procedimento

115 g di acqua tiepida

5 g di lievito di birra

125 g di farina 00

Sale

20 fiori di zucca (circa 200 g)

olio di semi di arachide per friggere

Procedimento

Versate l’acqua tiepida all’interno di un recipiente, scioglietevi il lievito; attendete una decina di minuti, e al composto aggiungete la farina precedentemente setacciata.

Mescolate la pastella e unite anche il sale.

Pulite i fiori di zucca lavandoli delicatamente, eliminate il gambo ed il pistillo interno ed asciugateli con carta assorbente, quindi tagliateli a striscioline.

Amalgamate i fiori alla pastella con un cucchiaio, quindi coprite la ciotola con pellicola trasparente e lasciate lievitare fino a che l’impasto non sarà triplicato di volume (circa 2 ore).

Trascorso il tempo di lievitazione, friggete l’impasto in olio bollente prelevandone mezza cucchiaiata alla volta.

Le frittelle dovranno risultare dorate su entrambi i lati.

Scolatele, ponetele su carta assorbente e servitele ben calde

I consigli di StrillEat

Le frittelle ai fiori di zucca possono essere realizzate anche senza lievito di birra: basterà realizzare la pastella e unire i fiori e friggere direttamente.

Tra le varianti, spesso all’interno dell’impasto delle frittelle viene aggiunto parmigiano, pepe nero o peperoncino, e del prezzemolo.

Aggiungete delle foglioline di menta all’interno dell’impasto, le vostre frittelle saranno squisite.

La pastella può essere conservata in frigo per 2-3 giorni o congelata.