Home / Notizie / Primo piano / Fragole di Acconia, perle calabresi amate anche dagli chef stellati

Fragole di Acconia, perle calabresi amate anche dagli chef stellati

Nella piana di Lamezia Terme, e più precisamente ad Acconia di Curinga, sorge uno dei luoghi più caratteristici della Calabria rinomato sin dall’antichità e denominato il “posto delle fragole”, un distretto agricolo dove ogni anno vengono prodotte oltre 20 mila tonnellate di fragole di Acconia.

In questo angolo di Calabria, circa 250 ettari di terreno vengono impiegati per la coltivazione delle preziose fragole di Acconia, uno dei simboli della Calabria. Alla fragola di Acconia, regina della primavera, viene dedicata ogni anno una festa in piazza durante la quale è possibile partecipare a degustazioni e approfondimenti, e l’appuntamento storicamente rientra tra gli eventi primaverili più seguiti in Calabria.

Con un buon contenuto calorico e ricche di vitamina C e di flavonoidi, le fragole di Acconia vantano spiccate caratteristiche antinfiammatorie. Le fragole di Acconia, nonostante siano ottime da consumare appena raccolte, negli ultimi anni pian piano sono riuscite ad addentrarsi all’interno delle cucine di chef stellati e non che, riconoscendone il loro sapore dolcissimo e l’inebriante profumo, hanno deciso di inserirle come ingrediente principe di primi piatti (il risotto alle fragole),  macedonie e dessert.

.