Home / News / Food delivery: spesa e cibo arriveranno presto a casa con droni e robot

Food delivery: spesa e cibo arriveranno presto a casa con droni e robot

Le consegne a domicilio e il food delivery, in questo periodo di emergenza Coronavirus e Lockdown sono aumentate nettamente e con loro anche la spesa virtuale.

Anche nel periodo pre-emergenza coronavirus l’e- commerce ha visto un aumento non indifferente. Ma cosa si aspettano i consumatori? L’elevata richiesta di acquisti online, che secondo alcuni dati potrebbe raddoppiare antro il 2030, sta spingendo le aziende a esplorare nuove tecnologie di consegna automatizzate.

Ad approfondire quella che potrebbe essere la nuova frontiera dell’e-commerce è stata in primis la Lux Research, agenzia di consulenza e ricerca di Boston, che in seguito ad alcune ricerche effettuate ha spiegato che le consegne automatizzate potrebbero generare entrate fino a 48,4 miliardi di dollari entro il 2030, anche se questa tecnologia riguarderà solo il 20% di tutte le consegne dei pacchi. “In ambito food – ha sottolineato la Lux Research –  si prevede la maggiore crescita”.

Anche la società svizzera F&B Saviva Chair ha approfondito la tematica: i ricercatori hanno previsto un aumento di oltre il 65% della domanda di food delivery entro il 2030.

Consegna automatizzata: nuova era dell’e-commerce?

Le nuove tecnologie di consegna automatizzata potrebbero suddividersi n quattro categorie chiave: droni, robot con le gambe, robot con ruote e veicoli autonomi. Tra queste, i veicoli autonomi abbinati ai droni sembrano la più promettente. La Lux Research, prevede che arriveranno a consegnare più di 20 miliardi di pacchi all’anno entro il 2030. I droni, già sperimentati in Usa da Amazon, Flirtey e Wing.

I robot a guida autonoma invece hanno effettuato oltre 100 mila consegne di cibo in soli due anni e si prevede che raggiungeranno 1,5 miliardi di consegne all’anno entro il 2030. Il robot si reca presso una porta dedicata nel ristorante, attende che l’ordine venga inserito e bloccato e viaggia autonomamente verso la destinazione. Una volta arrivato, il cliente riceve un avviso e può quindi incontrarlo e sbloccarlo tramite l’app.