Home / articolo spalla laterale in evidenza / Le Ricette dei lettori / Fileja al ragù d’agnello, la ricetta ideale per il pranzo di Pasqua

Fileja al ragù d’agnello, la ricetta ideale per il pranzo di Pasqua

Si avvicina la Pasqua e di conseguenza si avvicina il pranzo di Pasqua, un momento conviviale e gioioso da condividere con i propri cari. I Fileja al ragù di agnello sono uno dei patti tradizionali calabresi immancabili sulle tavole durante il pranzo di Pasqua. Scopriamo gli ingredienti e la ricetta di questo gustoso primo piatto.

Fileja al ragù d’agnello: la ricetta passo passo e gli ingredienti

Per il ragù d’agnello:

400 g pomodori maturi

300 g d’agnello

Cipolla

Piselli precotti

Carote

Rosmarino

vino bianco secco

sale

pepe

lardo o olio d’oliva

Per i Fileja:

300 gr farina di grano duro

Acqua

Sale

Un ferretto

Per realizzare il ragù d’agnello con il quale condirete i Fileja:

Tritate le foglie di un ramo di rosmarino e la cipolla. Ponete il battuto in un tegame e fatelo appassire dolcemente con del lardo o dell’olio d’oliva.

Tagliate a piccoli dadini la carne d’agnello e fatela rosolare con la cipolla e il rosmarino. Aggiungete le carote sminuzzate, poi irrorate con un bicchiere di vino, salate, pepate e lasciate evaporare.

Immergete per pochi istanti i pomodori in acqua bollente, pelateli, poi frullateli (In alternativa potete usare la passata di pomodoro) e aggiungete la salsa ottenuta all’agnello.

Coprite con un coperchio e fate cuocere a fiamma bassissima per circa un’ora, aggiungendo quando necessario un po’ d’acqua. Gli ultimi 15 minuti aggiungete i piselli.

Per realizzare i Fileja:

Nel frattempo che cuoce il ragù, ponete sulla spianatoia la farina, unitevi un pizzico di sale poi fate la fontana e al centro e versate dell’acqua tiepida (quanto basta per avere una pasta liscia e soda). Lavorate l’impasto energicamente poi stendetelo sino ad ottenere una sfoglia abbastanza sottile.

Ricavate da essa dei quadratini di circa cm. 4, poi appoggiate il caratteristico ferro e, premendolo, muovetelo avanti e indietro: la pasta aderirà al ferro e formerà il caratteristico maccherone. Procedendo in questo modo preparate tutti i maccheroni.

Lessate la pasta in abbondante acqua salata e condite con il ragù d’agnello.

I consigli di StrillEat

Il ragù d’agnello può essere realizzato anche il giorno prima

La passata di pomodoro è un’ottima alternativa ai pomodori

Anticamente, al battuto di cipolla e rosmarino veniva aggiunto il lardo, ma questo può essere sostituito con l’olio d’oliva.

Sapevi che la salvia è ottima per aromatizzare il ragù d’agnello? Potresti aggiungerla al battuto

Se gradisci, puoi completare il piatto con del pecorino e del peperoncino.