Home / Prodotti tipici / E’ tempo di….. “Fave a Macco”!
Bocuse D'Or
Bocuse D'Or

E’ tempo di….. “Fave a Macco”!

Le fave, così come tutti i legumi sia freschi che secchi, sin dall’antichità sono state presenti, cotte in vari modi o consumate anche crude, all’interno di quello che era il regime alimentare della popolazione italiana. Conosciute e consumate in grandi quantità soprattutto nel Sud della nostra penisola, le fave hanno una notevole percentuale di proteine e fibre, motivo per cui sostituiscono perfettamente la carne soprattutto all’interno di un regime alimentare vegano o vegetariano.

La Calabria, in particolare, secondo quanto rilevato dai dati pubblicati in seguito a diverse ricerche gastronomiche, risulta essere tra le regioni che consuma una maggior quantità di fave fresche, nel periodo che va da aprile a giugno, e di fave secche durante tutto il resto dell’anno.

Di ricette da realizzare con le fave ne esistono numerose: questi legumi, nutrienti e poco calorici vengono cotti in svariati modi e consumati sia come primo piatto che come secondo piatto.

Quando in Calabria si citano le fave, tra tutte le ricette appartenenti al patrimonio culinario calabrese quella che spicca maggiormente e tra le più realizzate è sicuramente la zuppa di fave, meglio conosciuta come “Fave a Maccu”. Questa zuppa, come consigliano i nostri nonni calabresi, può essere accompagnata sia da crostini di pane che da pasta, ma il miglior modo per assaporarla è mangiarla semplicemente con una spolverata di pecorino e del peperoncino fresco.

Scopriamo insieme come realizzare le Fave a Macco:

  • 450 gr di fave secche
  • 1/2 cipolla rossa di Tropea
  • 1 pomodoro pelato
  • 1 peperoncino
  • pecorino o ricotta salata da grattugiare
  • sale q.b.
  • olio extravergine d’oliva

Procedimento:

  1.  Mettete in ammollo le fave dalla sera precedente e Il mattino seguente, pelatele e mettetele da parte.
  2. Versate un cucchiaio di olio d’oliva sul fondo della pentola, tritate la cipolla e fatela soffriggere dolcemente.
  3. Aggiungete le fave e lasciate asciugare per qualche minuto, successivamente unite il pomodoro pelato tagliato a cubetti e dopo qualche minuto, ricoprite tutto con dell’acqua, lasciando cuocere per 1 ora e 30 minuti circa a fiamma bassa.
  4. Quando le fave si saranno trasformate in una morbida e vellutata crema, salate.
    Impiattate e condite con del peperoncino tritato, una grattugiatina di ricotta salata o pecorino ed un filo d’olio extravergine d’oliva.