Home / articolo spalla laterale in evidenza / Le Ricette dei lettori / Dolci di carnevale calabresi: i Turdulilli

Dolci di carnevale calabresi: i Turdulilli

I turdulilli calabresi sono dei tipici dolcetti di Carnevale storici molto simili alle classiche castagnole, tuttora realizzati a mano dalle mamme e dalle nonne in alcuni paesi della Calabria. I turdulilli sono degli ottimi dolcetti da gustare al termine del pranzo del martedì o Giovedì Grasso o da servire ai nostri ospiti durante una festa di carnevale.

Ingredienti:

500 grammi di farina

4 uova

un cucchiaio di strutto

100 grammi di zucchero

mezza bustina di lievito per dolci in polvere

olio per friggere

Zucchero a velo

Procedimento:

Per prima cosa, disponete la farina a fontana e mettete al centro le uova, lo zucchero, il lievito e lo strutto. Impastate il composto sino ad ottenere impasto morbido e sodo.

Stendete la pasta in piccoli filoncini e tagliate dei tocchetti lunghi 3 o 4 centimetri.

In un tegame capiente, versate l’olio e ponetelo sul fuoco sino a quando non raggiungerà una temperatura ideale per la frittura.

Strofinate i turdulilli con i lembi di una forchetta (come per gli gnocchi di patate) e friggeteli sino a doratura.

Scolate i turdulilli e poneteli su della carta assorbente.

Disponete i vostri turdulilli a piramide su un vassoio e ricopriteli con dello zucchero a velo.

I consigli di StrillEat:

Per aromatizzare i vostri turdulilli potreste aggiungere all’interno dell’impasto della cannella, scorza d’arancia o limone oppure del limoncello.

Una variante per servire i turdulilli: piuttosto che guarnirli con lo zucchero a velo, per renderli più golosi potreste guarnirli con del miele o Nutella e aggiungere dei confettini colorati per decorare.