Home / Notizie / Primo piano / Dall’antica tradizione della pesca al Panino al Pesce Spada di Scilla

Dall’antica tradizione della pesca al Panino al Pesce Spada di Scilla

Scilla è una graziosa località calabrese che vanta paesaggi mozzafiato, un mare invidiabile, un castello secolare e tante altre peculiarità che la rendono tra i borghi calabresi più visitati dai turisti provenienti da ogni angolo del mondo. Tra le perle di Scilla, non possiamo di certo non annoverare uno dei simboli enogastronomici del luogo, il panino al pesce spada di Scilla, amato da grandi e piccini e conosciuto in tutto il mondo.

Nonostante la maggior parte della tradizione gastronomica calabrese sia prettamente ‘di terra’, vi sono alcune zone della Calabria come appunto Scilla o il borgo di Chianalea dove vige un’antichissima tradizione culinaria marinara che vanta succulente pietanze realizzate con le tipologie di pesce presenti sullo stretto e pescate dagli stessi pescatori che abitano in questi luoghi ricchi di storia, cultura e tradizione.

L’antica tradizione della pesca del Pesce Spada

La pesca del Pesce Spada, per i pescatori del luogo rappresenta una vera e propria caccia tradizionale: il pesce spada viene “cacciato” nei mari dello Stretto di Messina e soprattutto nella Costa Viola. Nonostante negli ultimi anni le tecniche usate dai pescatori si siano mutate nel tempo, il fascino di questa pesca è rimasto invariato e continua ad essere una sorta di duello in cui l’astuzia dell’uomo si confronta con la forza e la velocità del pesce.

La pesca del pesce spada si svolge durante la primavera e l’estate e il peschereccio lo si riconosce subito: ha una torre alta sull’imbarcazione, usata per l’avvistamento del pesce, e una passerella dove si arpiona con le feluche l’enorme pesce spada.

Il Panino al Pesce Spada di Scilla

Il Panino al Pesce Spada di Scilla è una di quelle pietanze rigorosamente da assaggiare a Scilla, comodamente seduti sulla riva del mare.  Adatto da mangiare sia a pranzo che a cena, ma anche come spuntino, questo squisito panino viene servito in quasi tutti i chioschi presenti a Scilla e Chianalea ed è molto richiesto dai turisti.

Cosa lo rende così buono? Innanzitutto, come vanta la tradizione, la tipologia ideale di pane da usare è la ciabatta, morbida al suo interno e croccante all’esterno.

Il pesce spada viene prima marinato, poi grigliato, poi servito fra due fette di pane con aggiunta di olive, pomodori e insalatina. Ad impreziosire questa squisitezza è proprio il salmoriglio che abbraccia la fetta di pesce spada, realizzato con origano, sale, olio d’oliva, limone e vino bianco. Il salmoriglio conferisce un profumo ed un sapore unico ed irresistibile all’abbondante quantità di pesce spada solitamente presente all’interno del panino.