Home / articolo spalla laterale in evidenza / Le Ricette dei lettori / Crispelle di Natale o Crispeddi: la ricetta tradizionale calabrese

Crispelle di Natale o Crispeddi: la ricetta tradizionale calabrese

La festa dell’Immacolata ormai è alle porte e, come tradizione vuole, in Calabria le mamme e le nonne si dedicheranno durante la mattinata dell’8 dicembre alla preparazione delle crispelle, o meglio ancora “crispeddi”, rigorosamente fritte e tipiche della nostra terra.

Le crispelle si possono servire come antipasto o anche in un buffet, e in Calabria rappresentano il pranzo dell’8 dicembre. Le più amate e di conseguenza le più richieste sono sicuramente quelle ripiene: acciughe, ricotta, pomodori secchi, olive, nduja e per i più golosi la versione al cioccolato o ricoperte di zucchero.

Scopriamo come realizzare le crispelle o ‘crispeddi’

Ingredienti

Farina 0 300 g

Acqua 200 ml

Lievito di birra fresco 11 g

Sale 8 g

Zucchero 1 pizzico

Olio di semi di arachide per friggere 1 l

Procedimento

Iniziate setacciando la farina in una ciotola, versatela in un mixer ed aggiungete il lievito. Versate lo zucchero in un contenitore di vetro e scioglietelo in poca acqua tiepida.

Versate lo zucchero già disciolto nella ciotola con farina, lievito e acqua e amalgamate tutti gli elementi continuando ad aggiungere l’acqua poco alla volta, fino ad ottenere un composto omogeneo e non liquido.

Trasferite l’impasto su una spianatoia e lavoratelo per almeno 10 minuti fino ad ottenere una forma sferica. Riponete l’impasto in una, coprite con pellicola e lasciatelo lievitare in ambiente tiepido per almeno due ore.

Trascorso il tempo necessario prendetelo e ricavatene dei piccoli pezzi dal peso di circa 25-30 g l’uno, ungetevi le mani con olio e modellate il composto per potergli dare la forma che desiderate.

Ora prendete un tegame dai bordi alti e versate olio di semi portandolo alla temperatura di 180° C. Quando l’olio avrà raggiunto la temperatura immergetevi le crispelle.

Non appena le crispelle saranno dorate scolatele e ponetele su della carta assorbente

Per la versione delle crispelle con lo zucchero, dopo la frittura arrotolate le crispelle nello zucchero semolato. Per le versioni ripiene basterà aggiungere il vostro ripieno prima della frittura, singolarmente, per ogni crispella.

 

Servite le crispelle ben calde