Home / Calabria / Primo piano / Covid-19 e dieta mediterranea: nella quercitina una risposta contro il virus

Covid-19 e dieta mediterranea: nella quercitina una risposta contro il virus

Si ritorna a parlare di Covid-19, dieta mediterranea e quercitina, molecola contenuta in alcuni alimenti che, secondo quanto dimostrato da recenti studi scientifici funzionerebbe da inibitore specifico per il virus.

Pietro Molinaro, Presidente della Commissione Consiliare Agricoltura, a proposito della correlazione tra dieta mediterranea e Covid-19 ha dichiarato: “Un’altra occasione per apprezzare e tutelare la nostra agricoltura e scegliere il buon cibo viene dalla ricerca internazionale alla quale ha partecipato l’Istituto di nanotecnologia del Consiglio nazionale delle ricerche, il Cnr-Nanotec di Cosenza. In molti alimenti alla base della Dieta Mediterranea che da noi non mancano, Cipolle Rosse, Pomodori, Broccoli, Agrumi, Olive, Uva e Vino Rosso, Frutti di Bosco e Mele è presente in abbondanza la “Quercitina”, una molecola di origine naturale.”

“Questo conferma ancora una volta – spiega Molinaro – il ruolo fondamentale dell’agricoltura e la presenza attiva degli agricoltori e ci deve convincere sempre di più a salvaguardare il suolo agricolo e andare verso il consumo zero. Lo studio, supportato dalla Fundación hna spagnola e pubblicato su International Journal of Biological Macromolecules, ha dimostrato che la “Quercitina”, già interessante dal punto di vista farmacologico e nota per le sue proprietà antiossidanti, antinfiammatorie, antiallergiche, è ottimamente tollerata dall’uomo e funziona come inibitore specifico per il Virus responsabile del Covid-19. Continuo a sostenere – conclude Molinaro – che la ricerca medica e scientifica, collegata al nostro patrimonio agroalimentare è una carta vincente per la nostra Regione.”