Home / News / Coronavirus e food delivery: sul podio pizza, sushi e gelato

Coronavirus e food delivery: sul podio pizza, sushi e gelato

In questo periodo di quarantena forzata dovuta alla pandemia da Coronavirus, gli italiani sono stati costretti a rinunciare a pranzi e cene al ristorante e in pizzeria, e agli aperitivi nei vari locali. Gli italiani ai tempi del Covid-19 hanno arricchito le loro giornate dedicandosi alla cucina ma anche al food delivery, il cibo a domicilio.

L’Osservatorio annuale sul mercato del cibo a domicilio di una delle principali realtà del settore, Just Eat, ha redatto un focus che è un bilancio di oltre un mese e mezzo dal lockdown del Paese. Al centro, i consumi del food delivery tra Marzo e Aprile 2020: tra i cibi più ordinati, la pizza si conferma sempre al primo posto, seguita dall’hamburger, dal sushi, dal pollo e dalla cucina italiana. Una new entry assoluta è invece il gelato, tra i cibi più ordinati nelle ultime tre settimane.

“Crediamo – dice Daniele Contini, Country Manager di Just Eat in Italia – che il consenso e il prosieguo delle consegne a domicilio per la ristorazione, sia un passo importante per il food delivery come servizio, in alcuni casi essenziale, in questo momento di crisi, e per questo stiamo facendo tutto il possibile per supportare i ristoratori che hanno deciso di cogliere questa opportunità, operando nel rispetto delle misure precauzionali.”

È stato riscontrato, in questo periodo di lockdown, l’aumento della richiesta di attivazione del servizio da parte dei ristoranti e anche da parte di realtà che precedentemente non ne usufruivano. Just Eat, ad oggi ha raggiunto una presenza sul territorio in oltre 1.100 comuni e più di 105 province, in ogni regione italiana, con oltre 13.500 ristoranti partner e oltre 35 milioni di pasti consegnati dal 2014.