Home / Prodotti tipici / Clementine di Calabria IGP: agrume dalle mille virtù

Clementine di Calabria IGP: agrume dalle mille virtù

Le clementine di Calabria IGP, tra gli agrumi calabresi più richiesti a livello nazionale, sono un agrume dal sapore molto dolce. Scopriamo proprietà e benefici.

Le clementine di Calabria IGP sono uno dei simboli dell’inverno: spesso confuse con i mandarini, le clementine di Calabria hanno un profumo molto intense. Oltre a mangiarle fresche, le clementine si prestano alla preparazione di marmellate e la buccia di questi agrumi, inoltre, viene impiegata per la realizzazione di un gustoso liquore.

Come molti alimenti appartenenti a questa categoria, anche questo agrume si rivela ricco di proprietà benefiche. Le clementine di Calabria IGP sono Ideali per rafforzare le difese immunitarie durante il periodo invernale, sono ricche di fibre e ricche di Vitamina C, e sali minerali come ferro, magnesio e potassio. Grazie all’elevata concentrazione di acido folico, le clementine sono solitamente consigliate anche alle donne in gravidanza. La buona quota di ferro rende questo frutto ideale per contrastare l’anemia.

Le Clementine di Calabria IGP sono un ibrido fra l’arancio amaro e il mandarino comune. Secondo alcune fonti storiche, la nascita delle clementine potrebbe essere avvenuta all’inizio del Novecento nell’orto di un orfanotrofio di Misserghin, in Algeria, dall’incrocio tra il mandarino Avana e l’arancio amaro Granito, a seguito di semine dirette effettuate da Padre Clément Rodier . Secondo un’altra ipotesi, invece, l’ibrido sarebbe più antico e proverrebbe dalla Cina, il prete algerino l’avrebbe semplicemente introdotto nel Mediterraneo.