Home / Calabria / Primo piano / Calabria e Messico annullano le distanze con una degustazione virtuale di vino
l43-vino-bicchiere-bottiglia-130313114635_big

Calabria e Messico annullano le distanze con una degustazione virtuale di vino

La presidente dell’ AIS Calabria Maria Rosaria Romano ha guidato qualche giorno fa da Cosenza una degustazione intercontinentale che ha riunito i sommelier della Calabria con i colleghi messicani dell’AIS di Chihuahua, capitale dell’omonimo stato nel nord del Messico. La degustazione svoltasi on-line tramite la piattaforma Zoom, ha unito, la Calabria e Chihuahua, annullando, per oltre due ore, una distanza di circa 20mila chilometri.

“In Messico – spiega Maria Rosaria Romano – hanno partecipato 15 persone, tra sommelier e appassionati di vino, sia di Chihuahua che di Guadalajara. Per la notevole differenza di fuso orario, la degustazione è cominciata alle 18, ora italiana che corrisponde alle 11:00 di quella parte del Messico. Insieme a me anche Tonino Fusco che, oltre ad essere mio marito, è docente dei corsi di qualificazione AIS. Con lui ho condiviso negli anni, dal 2011 al 2017 tre missioni in Messico per guidare corsi completi dell’AIS per aspiranti sommelier messicani a Guadalajara e una serie di approfondimenti sui vini italiani a Cancún, Playa del Carmen, Città del Messico, Los Cabos, Puerto Vallarta e Léon”.

La degustazione denominata “dei Due Mondi” ha sottoposto all’attenzione tre 3 vini: Valdobbiadene Prosecco Superiore 2017 Terredirai, Montepulciano d’Abruzzo 2018 Barba, Negroamaro 2016 Igt Salento Masserie Pisari. L’incontro calabro-messicano si è svolto, in lingua spagnola, tra roteazione di calici, assaggi e confronti sulle sensazioni organolettiche, ed è terminato con un focus sui territori del Prosecco, l’Abruzzo e il Salento.