Home / Calabria / Primo piano / Caffè espresso: avanza la candidatura a patrimonio Unesco

Caffè espresso: avanza la candidatura a patrimonio Unesco

Il rito del caffè espresso italiano è sempre più vicino a divenire patrimonio immateriale dell’umanità Unesco. Di recente è stato effettuato un vero e proprio passo importante: il Gruppo di Lavoro Unesco del Ministero ha espresso all’unanimità parere favorevole all’iscrizione del Rito del caffè espresso italiano tradizionale nell’inventario nazionale del patrimonio agroalimentare italiano (Inpai).

“Un’ottima notizia in vista della valutazione della Commissione Nazionale Unesco, step decisivo nell’iter della candidatura, che, se fosse sostenuta a gran voce ed acquisita, porterebbe importanti benefici a tutta la filiera e all’Industria del Caffè Espresso in Italia nonché, in termini di immagine, per l’intero Paese”, ha commentato Ilaria Danesi, giovane imprenditrice del caffè insieme alle sorelle Giorgia e Giordana dell’omonima Società di Torrefazione, Danesi Caffè.

La candidatura del Rito del Caffè Espresso Italiano Tradizionale è stata promossa dal Consorzio di Tutela del Caffè Espresso Italiano Tradizionale, che vede coinvolta la quasi totalità delle Torrefazioni Italiane, e presentata alla Commissione Nazionale Italiana Unesco nel 2015 con l’intento di promuovere, valorizzare e tutelare il caffè espresso tradizionale attraverso il riconoscimento della sua unicità culturale.