Home / Calabria / Primo piano / Autunno 2020 senza feste e sagre, duro colpo per 34mila operatori
Sagre Calabria

Autunno 2020 senza feste e sagre, duro colpo per 34mila operatori

L’emergenza Covid ha dato il via ad un autunno durante il quale si dovrà rinunciare a tanti eventi e sagre che, soprattutto in questo periodo animavano i borghi più caratteristici d’Italia.

Un autunno senza sagre e feste di Paese colpirà in maniera netta e cruda almeno 3 italiani su 4, abitudinari di eventi enogastronomici e folkloristici organizzati solitamente nei week end per raccontare le bellezze della Penisola e le sue tradizioni. Quest’anno, dovrà rinunciare a sagre e feste di paese il 73% degli italiani e questo è quanto emerge da un’analisi di Coldiretti/Ixè, diffusa in occasione del varo delle nuove misure di contenimento ideate per evitare la tanto temuta risalita dei contagi da Covid.

Lo stop alle sagre ha nettamente colpito le comunità locali, ma anche i circa 34 mila operatori ambulanti del settore alimentare e street food e ha ovviamente frenato gli acquisti degli italiani che erano soliti sfruttare questi eventi per rifornire le proprie dispense di prodotti tipici.