Home / Il buon bere / Aumenta la vendita di vini Doc, Docg e biologici nella Gdo e online
l43-vino-bicchiere-bottiglia-130313114635_big

Aumenta la vendita di vini Doc, Docg e biologici nella Gdo e online

L’emergenza Covid19 che vige in Italia da diversi mesi ha colpito l’intera filiera vitivinicola italiana, ma piccoli segnali positivi sono arrivati dalle vendite online e dalle vendite avvenute nella Gdo.
Nei primi tre mesi dell’anno, le vendite di vino nella grande distribuzione, secondo una analisi Iri per Vinitaly hanno registrato un incremento del 7,9%. Nel dettaglio, la vendita di vini Doc e Docg è aumentata del 6,8, quella dei vini Igp e Igt del 10,5%), i vini comuni del 7,2% e le bollicine dell’1,2%. Durante festività pasquali, le vendite di vino sono aumentate del 10,2%,

In netta crescita anche il settore del vino biologico che, nel primo trimestre 2020, ha venduto 1 milione e 559 mila litri, con un aumento del 19%.

“Nella distribuzione moderna si è comprato più vino perché il consumo a casa ha sostituito, in parte, quello fuori casa, ma è diminuita la spensieratezza e quindi la volontà di stappare uno spumante” ha commentato Virgilio Romano, Business Insight Director di Iri.

“La crescita degli acquisti di vino nella Grande Distribuzione in regime di lockdown è significativa, ma non basta a colmare il gap di domanda che si è creato con la chiusura del canale Horeca, specie per la fascia alta delle etichette” conclude Giovanni Mantovani, Direttore Generale di Veronafiere.