Home / Compra ed assaggia / Arrivano sul mercato nazionale”Le Montanine”, le prime patatine della Sila

Arrivano sul mercato nazionale”Le Montanine”, le prime patatine della Sila

Si ritorna a parlare del buono della Calabria e dei prodotti made in Calabria che si stanno guadagnando, soprattutto negli ultimi anni, una buona posizione all’interno de mercato nazionale divenendo tra i prodotti più rinomati e ricercati a livello gastronomico.

Proprio qualche giorno fa, è stata pubblicata sulla rete una buona notizia d’imprenditoria giovanile. A riportarla e proporla al pubblico è Franco Laratta, sui suoi profili social.

«Ed ecco – annuncia Laratta– le prime patatine della Sila! Due ragazzi ci provano. Ed è subito successo. Dopo anni di attività agricola diretta a Camigliatello, basata sulla produzione di patate da consumo, il giovane imprenditore Antonio Paese con la sorella Serena, ha riscontrato una serie di difficoltà commerciali. Così ha studiato una possibile alternativa. Da qui l’idea di trasformare le sue patate in chips, dando loro un valore aggiunto. Antonio e Serena decidono di commercializzare un prodotto denominato “Le Montanine”».

«Si parte con due gusti: classica (patate silane e sale, fritte in modo artigianale usando una miscela d’olii, 70% olio di semi di girasole e 30% olio extravergine d’oliva) e Cipolla di Tropea IGP e patate della sila IGP (un connubio perfetto, prodotte usando la stessa tecnica, ma soprattutto scegliendo prodotti Calabresi)».

«Dopo i primi mesi di prove e verifiche – racconta l’ex deputato– il prodotto sembra funzionare bene. Colpisce il suo gusto intenso, un sapore pieno e corposo, carico di profumi e aromi interamente calabresi. Si sente la forza di una terra bella, tutta natura e paesaggi incontaminati. In queste patatine c’è la Calabria vera, che non teme confronti, dove si trova l’aria più pura del mondo e l’acqua che non ha rivali. Oggi la “Ansepa srls” dei fratelli Paese, gestisce la trasformazione e la distribuzione delle patatine a 360 gradi. Acquista le patate e la cipolla di Tropea grezza dai rispettivi consorzi di produttori. La “Salento chips srl” si occupa della trasformazione. Le patatine ritornano nel deposito di Camigliatello Silano, che provvede allo smistamento per la GDO in modo diretto».