Home / Notizie / Arriva da Palermo il nuovo cannolo Ruggero

Arriva da Palermo il nuovo cannolo Ruggero

E’ stato denominato “Ruggero” in onore di Ruggero II, primo Re di Sicilia incoronato proprio a Palermo quasi mille anni fa. Ruggero è la nuova tipologia di cannolo che non si ammorbidisce, nonostante il solito rilascio dell’acqua da parte della crema di ricotta in quella che è definita ‘scorza’, o meglio la cialda del dolce siciliano più amato e rinomato a mondo.

Il nuovo cannolo Ruggero è stato ideato e sviluppato da un team del Cnr di Palermo, guidato da Mario Pagliaro. Sembra proprio che il cannolo Ruggero sia maggiormente resistente e croccante grazie all’aggiunta di una piccola quantità di glicerina, un prodotto naturale usato per ricoprire la parte interna della scorza prima della farcitura. Il nuovo cannolo rimarrà fragrante e croccante anche a distanza di dodici ore dalla farcitura.

“Ancora una volta – dice Pagliaro – a rendere possibile un’importante innovazione per il sistema socioeconomico della Sicilia è un bioprodotto oggi ottenuto pressoché integralmente dalle risorse biologiche. Il sottile strato di glicerina idratata all’interfaccia fra la crosta e la crema di ricotta – spiega – impedisce alle proteine del siero del latte presenti nella ricotta di emulsionare lo strato di grasso che ricopre la scorza in margine alla frittura”.