Home / Calabria / Primo piano / Araclem: la bibita calabrese agli agrumi nata durante il lockdown

Araclem: la bibita calabrese agli agrumi nata durante il lockdown

Durante il precedente lockdown dello scorso marzo, il timore che il raccolto di arance e clementine potesse andare perduto ha spinto un’azienda calabrese a realizzare, proprio con lo scopo di preservare il raccolto, una nuova bibita: Aranclem.

Araclem è una bibita dissetante dal cuore calabrese composta al 100% dal succo di arance e clementine prodotta dall’azienda Russo di Casabona. L’azienda è ubicata n provincia di Crotone, e la bevanda Araclem è stata presentata proprio qualche giorno fa al Mercato aperto di Campagna Amica a Cosenza.

“Tutto è cominciato durante il periodo di quarantena nella scorsa primavera –  ha spiegato Francesco Russo, titolare dell’azienda agricola– c’era la paura che tanto prodotto potesse andare a male, così abbiamo pensato che l’unica cosa che si potesse fare fosse trasformarlo”.

Il direttore di Coldiretti Calabria, Francesco Cosentini, presente durante l presentazione della bevanda calabrese Araclem con soddisfazione ha dichiarato: “Noi siamo al fianco delle imprese agricole che reagiscono in maniera costruttiva alle difficoltà di questo periodo. In questo modo la vicinanza delle imprese al cittadino-comsumatore, attraverso il circuito di Coldiretti, si consolida e si rafforza”.