Home / articolo spalla laterale in evidenza / Al Comune di Borgia il premio nazionale “Bandiera verde agricoltura”

Al Comune di Borgia il premio nazionale “Bandiera verde agricoltura”

Assegnato al comune di Borgia il premio nazionale “Bandiera Verde Agricoltura” per l’anno 2015. Mercoledì prossimo 11 novembre, presso la sala Promoteca del Campidoglio in Roma, si terrà la cerimonia di consegna del prestigioso riconoscimento – giunto quest’anno alla 13° edizione – assegnato dalla Confederazione Italiana Agricoltori (C.I.A.) alle aziende, comunità montane e parchi, regioni, province e comuni, che si sono particolarmente distinti nelle politiche di tutela dell’ambiente e del paesaggio anche a fini turistici, nell’uso razionale del suolo, nella valorizzazione dei prodotti tipici legati al territorio, nell’azione finalizzata a migliorare le condizioni di vita ed economiche degli operatori agricoli e più in generale dei cittadini.

“È un grande riconoscimento – ha dichiarato il Sindaco Fusto – alle tradizioni agricole del nostro territorio ed all’impegno che l’Amministrazione Comunale da me guidata sta portando avanti per valorizzare un comparto che assieme al turismo può garantire uno sviluppo sostenibile del nostro territorio. Gli interventi volti a promuovere le produzioni tipiche locali e sostenere le aziende agricole attraverso infrastrutture materiali ed immateriali realizzati dall’attuale Amministrazione stanno dando buoni frutti. Ciò è testimoniato dal fatto che tra le migliaia di candidati (sono più di 8 mila solo i comuni in Italia), è stato riconosciuto e premiato l’impegno del Comune di Borgia.

Tradizione ed innovazione – ha aggiunto il Sindaco – sono l’impegno che l’Amministrazione Comunale continuerà a portare avanti per il settore agricolo poiché può diventare fonte di reddito per i giovani che potranno valorizzare la terra dei loro padri e nonni ed offrire ai consumatori prodotti sani e genuini, ingredienti tipici della dieta mediterranea che costituisce oggi un punto di riferimento per la corretta alimentazione a livello planetario.

Il comune di Borgia, del resto, già dalla sua fondazione si caratterizzò economicamente per un’attività agricola che interessò tutto il territorio sia collinare che pre-collinare e marino e pertanto vanta una lunghissima tradizione ed esperienza nel settore.

Ringrazio – ha aggiunto ancora il primo cittadino – oltre al presidente nazionale, anche la Presidente della Cia Calabria Centro, Maria Grazia Milone, ed il responsabile della sede locale di Borgia, Antonio Rijillo, per aver sin da subito sostenuto la mia proposta di candidare il comune.

È stato direttamente Secondo Scanavino, presidente della Confederazione Italiana Agricoltori – si apprende dalla nota – a scrivere al Sindaco Fusto per annunciargli il riconoscimento al Comune di Borgia distintosi per le capacità produttive e per la difesa del territorio e dell’ambiente.

Borgia, con questo riconoscimento –ha concluso il sindaco Fusto- da oggi diventa modello ed esempio per gli altri comuni del circondario e assume un ruolo guida nell’ambito del comprensorio, mettendo a disposizione le proprie competenze all’interno degli organismi del Distretto Rurale delle Serre Calabresi e del Gruppo di Azione Locale Serre Calabresi Alta Locride affinché, attraverso i piani di sviluppo locale della programmazione europea 2014-2020, si possa concretizzare una svolta favorevole allo sviluppo di quest’area della Calabria.