Home / Calabria / Primo piano / Aibi: In lockdown gli italiani riscoprono l’Arte Bianca

Aibi: In lockdown gli italiani riscoprono l’Arte Bianca

In questo periodo di lockdown, gli italiani si sono dedicati principalmente alla riscoperta dei sapori tradizionali e alla cucina, ma sembra essersi ricavata un ampio spazio nel cuore dei consumatori italiani ‘l’Arte Bianca’. Pane, pizza, focacce e dolci sono stati acquistati quasi quotidianamente nel periodo delle settimane di lockdown. A rilevarlo, l’Associazione Italiana Bakery Ingredient (Aibi) che ha registrato tra marzo e aprile un aumento delle vendite di pane del 10%.

Dall’analisi di mercato, è emerso che l’85% del pane acquistato in Italia è quello fresco, e in media se ne producono 1.5000.000 tonnellate l’anno.

“Il pane, per l’italiano- commenta il presidente di Aibi Palmino Poli -significa casa, famiglia, tradizione, ristoro. Non stupisce che, in un momento delicato come quello attuale, si riscopra questo alimento, facendo giustizia anche dei molti pregiudizi e delle fake news che lo hanno colpito negli ultimi anni”.

Dall’analisi di mercato è emerso che, anche ai tempi del Coronavirus, gli italiani preferiscono il pane preparato con materie prime selezionate. In aumento anche vendite di focacce, grissini, taralli e dolci prodotti dal panettiere, che insieme rappresentano il 30% del lavoro degli artigiani