Home / Calabria / A Pasquetta #iorustuacasa: le regole per una grigliata perfetta

A Pasquetta #iorustuacasa: le regole per una grigliata perfetta

A Pasquetta #iorustuacasa. È questo l’hashtag che quest’anno accompagnerà le foto della Pasquetta 2020 che tutti gli italiani posteranno sui social, una Pasquetta insolita da trascorrere rigorosamente in famiglia e a casa.

Data l’emergenza Coronavirus, la Pasquetta di quest’anno non si svolgerà né al mare né in montagna, ma a casa, in famiglia, al massimo in cortile, terrazza o balcone. Le norme per evitare la diffusione ed il contagio da coronavirus impongono la reclusione, ma ciò non vuol dire che gli italiani dovranno rinunciare alla grigliata di Pasquetta. Con l’hashtag #iorustuacasa pubblichiamo alcuni consigli per una grigliata perfetta, da fare in cortile o balcone, con i propri familiari.

La grigliata perfetta: dalla scelta della griglia alla marinatura della carne

Per fare un’ottima grigliata non basta avere un barbecue, un giardino e della carne. Scopriamo le regole fondamentali per la grigliata perfetta.

  1. Scegliere un’ottima griglia e dotarsi degli strumenti giusti

Bisogna scegliere il grill migliore, a seconda delle esigenze: grande e spazioso per gruppi con più di dieci persone, più piccolo per gite fuori porta. Assicuratevi di avere gli strumenti giusti: pinze tecniche, tagliere con forchettone e coltello, guanti da BBQ resistenti.

  1. Legno o carbonella?

Scegliete il legno se avete una giornata a disposizione, ma anche tanta calma e pazienza. Optate invece per la carbonella classica da BBQ, più rapida e facile da usare, per una grigliata last minute.

  1. Marinatura semplice

Fondamentale per ammorbidire e insaporire la carne, la marinatura: chiodi di garofano, ginepro e olio extravergine d’oliva ad esempio esalterebbero il gusto della carne. Per tagli specifici come ad esempio il capocollo, è più adeguata una marinatura di 24 ore a base di olio extravergine d’oliva, salvia, rosmarino, 2 spicchi di aglio interi e pepe nero.

  1. Il sale? solo a fine cottura!

Dilemma eterno: sale prima o dopo? Gli chef rispondono a tutti i King del BBQ: meglio aggiungerlo a cottura ultimata: se viene salata prima, la carne rilascia molta acqua in fase di cottura, compromettendo il risultato.

  1. Verdure sì o no?

Le verdure sono immancabili durante le grigliate: affettate zucchine, melanzane, e peperoni, lasciate marinare il tutto, sempre dalla sera prima, in olio extravergine d’oliva, pepe e succo di limone. Cuocete le verdure dopo la carne, quando il calore sarà meno intenso.

  1. La modalità di cottura

Si può cuocere sulla griglia, ma anche dentro la brace. Questa seconda opzione è perfetta per cuocere patate o cipolle e conferisce un gusto intenso e particolare alle verdure e non solo.

Buona grigliata!