Home / articolo spalla laterale in evidenza / A Lamezia l’evento “La cucina di strettissimo magro”, sulle tradizioni gastronomiche calabresi

A Lamezia l’evento “La cucina di strettissimo magro”, sulle tradizioni gastronomiche calabresi

La comunità dei Padri Minimi della Parrocchia di San Francesco di Paola e l’Accademia delle Tradizioni Popolari Calabresi, presieduta da Nicolino Volpe, in occasione dei festeggiamenti patronali del Santo Taumaturgo (23 maggio- 2 giugno 2017), presentano “La cucina di strettissimo magro”, con alcune ricette antiche di Padre Gaspare Dellepiane (dei Padri Minimi di San Francesco di Paola), datate al 1880. L’obiettivo è quello di far rivivere questi antichi piatti del menu Minimo “senza carne, uova, latticini e derivati animali” è stato affidato alla maestra di cucina dell’Accademia delle Tradizioni Popolari Calabresi Rosetta Ruberto e al suo staff, che avranno il difficile compito di esaltarne i profumi e i sapori utilizzando solo ed esclusivamente ingredienti poveri.

La serata di strettissimo magro si terrà domenica 28 maggio 2017 “giornata del servizio e della comunità” alle ore 21:00 presso Corso Vittorio Emanuele (di fronte al Sagrato della Chiesa Matrice). Per la cena che comprende: un primo piatto, un secondo piatto, contorno, dolce, vino, bibite e digestivo, è richiesto un contributo minimo di partecipazione di 10 euro a persona, il cui ricavato sarà interamente destinato alla realizzazione di un parco giochi nel cortile della Parrocchia di San Francesco di Paola. Dalla parrocchia invitano i fedeli, visti i posti limitati, a prenotare al numero: 0968 194 6000.