Home / Compra ed assaggia / Corbezzoli: piccoli frutti dimenticati dalle molteplici proprietà benefiche

Corbezzoli: piccoli frutti dimenticati dalle molteplici proprietà benefiche

L’autunno porta con sé diverse varietà di frutta, verdura e ortaggi dalla innumerevoli proprietà benefiche, e tra queste va sicuramente annoverato Il corbezzolo, conosciuto anche con la denominazione di Albatro e da qualche decennio dimenticato e poco ricercato.

Questi frutti autunnali sono piccole bacche di colore rossastro dal gusto gradevole. Nonostante siano attualmente poco conosciuti, i corbezzoli possiedono diverse proprietà benefiche e notevoli quantità di vitamina E.

L’assunzione di una buona quantità di corbezzoli aiuta a contrastare la formazione dei radicali liberi e l’invecchiamento cellulare.

Questo piccolo frutto dalla forma sferica, è inoltre rinomato sin dall’antichità per la sua capacità antidiarroica, oltre che per l’azione antispasmodica e diuretica. Risulta anche possedere un notevole potere disinfettante, per cui può essere utile per alleviare alcuni stati infiammatori.

La pianta del corbezzolo può essere usata in vari modi: con le foglie essiccate, ad esempio, si possono preparare dei decotti, toccasana in caso di problemi al fegato, alla cistifellea, ai reni e alle vie urinarie.

Il frutto può essere consumato quando ha raggiunto la piena maturazione, generalmente tra fine ottobre e dicembre. Oltre a gustarlo crudo, al naturale, può diventare ingrediente per la preparazione di ottime marmellate.